Buster - Servizi Editoriali

Erri De Luca

de luca

 
Come sei arrivato alla pubblicazione del tuo primo libro?
Per accidente, una mia amica, assunta come segretaria alla Feltrinelli, portò in casa editrice un mio dattiloscritto, “Non ora non qui”. Mi ritrovai con un’offerta di pubblicazione.
 

Le differenze tra il manoscritto e l’edizione stampata sono state significative?
Nessuna modifica, una copia precisa del dattiloscritto, a loro andava bene così.
 

Hai lavorato con qualcuno alla revisione del testo? Che tipo di esperienza è stata?
No, hanno accettato tutto, pure la copertina, che era una vecchia foto di famiglia.
 

Questo metodo ha avuto in qualche modo influenza sui tuoi libri successivi?
I miei libri seguenti hanno seguito la linea del primo, del resto faccio pochissime modifiche dalla consegna all’editore alla copia finale, qualche piccola aggiunta.
 

Titolo, bandelle, immagine di copertina: ci lavori o lasci fare all’editore?
Mi occupo dell’intera confezione, dunque anche della quarta di copertina e delle bandelle.
 

Infine la domanda del secolo: un consiglio ai nuovi autori per essere pubblicati…
Non avere fretta, non siamo a scuola e non dobbiamo consegnare il compito in un tempo prestabilito.